Polpettone di spinaci e melanzane vegetariano: questo secondo piatto è un’alternativa al tradizionale polpettone di carne, ma è ugualmente buono!

RICETTA
  • 3 melanzane
  • 200 gr di pane integrale casereccio raffermo
  • 200 gr di spinaci
  • 75 gr di parmigiano
  • 3 uova
  • pepe nero macinato
  • curry
  • prezzemolo tritato
  • sale
  • quattro cucchiai d’olio di oliva
PREPARAZIONE PER 6 PERSONE

Ponete il pane in ammollo affinché si ammorbidisca.

Lavate accuratamente le melanzane e gli spinaci, ponete una pentola sul fuoco e quando l’acqua bolle mettete le melanzane, sbucciate e tagliate in quattro quarti per lungo sul recipiente per le cotture al vapore, e lasciate cuocere per 8 minuti.

Togliete le melanzane, mettete gli spinaci nello stesso contenitore, fate appassire per 3 minuti, poi togliete e fate sgocciolare.

In un tegame soffriggete gli spinaci tritati un po’ grossolanamente con due cucchiai d’olio di oliva e uno spicchio d’aglio, per 3 minuti.

Quando le melanzane si sono intiepidite tagliate finemente in pezzetti piccoli, strizzateli per far fuoriuscire l’acqua contenuta in essi e metteteli in una terrina.

Strizzate anche il pane allo stesso modo e incorporate, aggiungete anche gli spinaci, il parmigiano, le uova, due cucchiai d’olio, il pepe,  il prezzemolo, il curry, e infine il sale. Mescolate bene.

A questo punto ponete un foglio di carta da forno usato come supporto e trasferite il composto; arrotolate e formate il polpettone. Una volta fatto, trasferite sulla leccarda da forno foderata con un altro foglio da forno per infornare. Sarà più o meno così .

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Infornate a 200° per circa 35-40 min, e trascorso questo tempo il polpettone di spinaci e melanzane sarà pronto come da foto 2.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ora potrete servirlo come preferite, io l’ho servito caldo con un’insalata fresca di finocchi con succo e buccia di limone, olio e sale.

Il polpettone vegetariano è ottimo, croccante fuori, morbido internamente, tutto da gustare! Buono anche freddo ma è meglio servirlo caldo.

Come potete vedere questo è il mio piatto.

Con questa stessa ricetta potete ottenere anche delle buonissime polpette.

 

Se per qualche motivo il composto risultasse troppo morbido sarà sufficiente 2-3 –a seconda della necessità– cucchiaiate di  pangrattato per renderlo più solido.

 

 

 

 

 

 

Post correlati