Involtini primavera Cinesi: questa ricetta è vegana poiché non include pesce o carne o derivati, ma resta squisita ugualmente.

Ricetta

Per la pasta filo:

  • 255 grammi di farina 00
  • 200 ml di acqua calda
  • un cucchiaino scarso di sale

Per stendere la pasta:

  • amido di mais

Per il ripieno:

  • 150 grammi di verza
  • 2 carote medie
  • un cipollotto fresco
  • una costa e mezza di sedano
  • tre cucchiai di olio di oliva extravergine
  • un pizzico di curry
  • due o tre cucchiai di salsa di soia.
  • sale q.b.

Per la frittura de gli involtini cinesi:

  • olio di semi q.b.

 

Per preparare gli involtini primavera cinesi, porre un bollitore con i 200 ml di acqua e riscaldare.

Versare la farina in una ciotola ed aggiungere l’acqua molto calda, mescolare con un cucchiaio di legno poi lavorare l’impasto con le mani, come per la pizza.

A questo punto  l’impasto si presenta quasi liscio quindi aggiungere il sale e lavorare ancora.

Quando l’impasto è perfettamente liscio, dividere e formare delle palline grandi come una noce o anche leggermente più piccole.

Disporli su di un piatto e coprire bene con la pellicola da cucina.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Porre in frigorifero per due ore.

Nel frattempo preparare il ripieno con il cipollotti tagliati in piccoli e sottili bastoncini, le due carote, la verza e il sedano (anche questi ultimi tagliati allo steso modo).

Porre una pentola capiente sul fuoco e far appassire gli ortaggi con i due o tre cucchiai di olio.

Aggiungere anche il curry e il sale e far cuocere per 5 minuti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Io ho cotto il tutto in questo tegame perché non trattiene l’acqua e quindi le verdure appassiscono in cinque minuti.

Una volta appassite, si può spegnere il fuoco continuando la cottura per dieci minuti a fuoco spento.

Trascorso le due ore prendere una pallina di pasta filo per volta.

Stendere su una spianatoia  una manciata di amido di mais e con il mattarello stendere la pasta filo fino che non sia sottile al punto di essere trasparente.

Poi dividere in quattro quarti con la rotella taglia  pizza, come mostrato nell’immagine seguente.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A questo punto, sovrapporre tutti i pezzi uno sull’altro e stendere nuovamente , dandogli la forma rettangolare e sottile, e  imbottirli con le verdure.

Poi avvolgere coprendo le verdure piegandoi due lembi laterali verso l’interno.

Inumidire con un pochino di acqua le punte delle dita, o usando un pennello in alternativa, e inumidire anche la parte ultima finale.

Poi arrotolate per intero l’involtino, come vedete da foto, ed il primo è fatto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Proseguire così per ogni  involtino primavera sempre usando l’amido di mais per stendere la pasta, a lavoro completato saranno più o meno così:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A questo punto porre un tegame sul fuoco a fiamma media e procedere a friggere pochi per volta ma questo è a vostra discrezione.

Fateli dorare da ambi i lati e quando saranno rosolati e cotti porli su carta assorbente da cucina per eliminare un po’ di olio di frittura.

Quando il lavoro sarà completato si presenteranno più o meno così:.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Non resta che gustarli con le salse che preferite, ad esempio la salsa di soia, e assaporare il risultato.

(La ricetta originale diverge da questa)

Non è una ricetta molto facile e richiede un po’ di tempo ma ogni tanto non guasta.

Inoltre io con questa ricetta ho fatto 14 involtini ma di grande dimensioni, voi se preferite ne potete ricavare due per ogni pallina.

E’ un’ottima alternativa per coloro che vogliono assaggiare la cucina Cinese.

Spero che la ricetta vi sia piaciuta! Se vi fa piacere lasciate pure un commento!

 

Se volete potete visitare anche quest’altra ricetta

 

 

Oppure quest’altra ricetta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: