Le patate, come sappiamo si prestano bene per molte preparazioni.

Buone, saporite, sempre pronte per accontentare quasi tutti i palati.

Oggi vi propongo le buonissime patate aromatizzate con salvia e rosmarino, al forno, un ottimo contorno.

Ricetta;

Ingredienti;

  • 8 patate medie
  • 5 foglie di salvia fresca tritate
  • Un bel rametto di foglie di rosmarino fresco
  • 2 cucchiai di parmigiano reggiano
  • pane grattugiato q.b.
  • sale q.b.
  • pepe nero macinato
  • olio di oliva q.b.

Procedimento;

Lavare accuratamente le patate, sbucciare e tagliare in 4 spicchi, se sono grandi sarà meglio dividerle in 6 spicchi.

Fatto ciò, porre una pentola capiente con acqua sul fuoco, portare ad ebollizione e calare le patate.

Farle cuocere per 8 minuti poi in un colapasta scolarle.

Lavare le foglie di salvia e le foglie di rosmarino, e tritare finemente.

In una insalatiera capiente porre l’olio (chi vuole, in alternativa all’olio di oliva, può utilizzare l’olio di semi di mais o girasole), il sale, il pepe nero macinato, i due cucchiai di parmigiano, la salvia, il rosmarino e il pane grattugiato. 

Mescolare tutto e aggiungere le patate a spicchio preparate prima.

Affinché si insaporiscano maggiormente, continuare a mescolare bene.

A questo punto, rivestire la leccarda con carta da forno e predisporre le patate sopra così condite e completare la cottura.

Infornare a 200° fin quando non risultino cotte e dorate.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ora le patate aromatizzate con salvia e rosmarino sono pronte! Potete servirle e gustarle.

Sono semplici e veloci da preparare, sopratutto molto saporite.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le patate aromatizzate con salvia e rosmarino servite con della buona mozzarella sono davvero una  prelibatezza!

Quando le cucino io, per lo più, le accompagno in questo modo e devo dire che sono tutti soddisfatti! Come sempre spero che questa ricette vi sia piaciuta!

Alla prossima e come sempre se volete lasciare un messaggio sarà molto gradito!

 

Se volette visitate anche quest’altra ricetta qui