Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Bevanda o milkshake di arachidi: molto gustosa e rinfrescante in estate se servita con cubetti di ghiaccio, naturalmente niente vieta gustarla così anche d’inverno. Spesso si acquista già pronta ma se la si prepara in casa è molto più economica ed ugualmente saporita.

RICETTA:

INGREDIENTI:

  • 150 gr di arachidi senza sale
  • 150 gr di zucchero
  • 250 di panna montata liquida, in alternativa montata
  • 500 ml d’acqua minerale
  • 1 litro di latte
  • cannella q.b.
  • un pizzico di sale

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa porre le arachidi in una padella e tostarle con abbondante cannella (io ha usato cannella macinata), poi far raffreddare un po’.

Arachidi tostate in padella

Nel frattempo far bollire il latte con cannella in stecche, o vaniglia in bacche, poi lasciar intiepidire e, dopo averlo colato, mettere da parte. Di seguito, quando le arachide sono tiepide, trasferirle nel frullatore a lame e frullare con 125 ml d’acqua fino a quando non divengono crema finissima.

Pasta di arachide

A questo punto aggiungere la panna e frullare ancora.

pasta di arachide con panna

Trasferire in un contenitore ed integrare la zucchero e il resto del latte; mescolare e poi aggiungere anche il resto dell’acqua e un pizzico di sale; dopo aver rimescolato, colare il tutto in un colino a doppia maglia.

A questo punto la bevanda è pronta, non resta che assaggiare e gustare questa gustoso milkshake (naturalmente con aggiunta di ghiaccio).

Chi preferisce può montare la panna da parte, per aggiungerla successivamente al momento di servire questa bibita, così otterrete un milkshake perfetto.

Come sempre spero che questa ricetta sia di vostro gradimento e, se volete, visitate quest’altra ricetta QUI

Oppure se vi fa piacere lasciate un commento o anche un salutino sarà molto gradito.

Alla prossima!

PENSIERO DEL GIORNO:
Come nasce una dittatura
– Conterò poco, è vero:
– diceva l’Uno ar Zero –
ma tu che vali? Gnente: propio gnente.
Sia ne l’azzione come ner pensiero
rimani un coso voto e inconcrudente.
lo, invece, se me metto a capofila
de cinque zeri tale e quale a te,
lo sai quanto divento? Centomila.
È questione de nummeri. A un dipresso
è quello che succede ar dittatore
che cresce de potenza e de valore
più so’ li zeri che je vanno appresso.
-Trilussa-