Exif_JPEG_420

Crassula avatata |VerdeSelvaBlu

Crassula ovata o albero di giada; oggi parliamo di questa pianta molto comune anche per la facilità di riproduzione che consente il suo mantenimento in casa. Questa pianta è originaria dell’Africa, c’è chi dice sia una pianta portafortuna, infatti in alcuni posti si usa donarla ai novelli sposi come simbolo di buon augurio, e di buona prosperità per l’anno successivo, comunque sia le piante sono utili all’ambiente, e ci piace pensare che in qualche modo ci possano aiutare.

L’albero di giada con le sue foglie verde intenso è per definizione una suculenta, appartenente alla famiglia delle crassulacee, non richiede molte cure e si riproduce velocemente in quanto ne basta un piccolo rametto, o anche una sola foglia sopra il terreno, pensate, per avere una nuova pianta.

Naturalmente come quasi tutti le piante predilige il sole, per cui va posizionata vicino ad una finestra, su un balcone o comunque in giardino, sopporta bene il freddo ma deve essere gradualmente abituata.

Come ho già detto prima, basta anche un solo rametto per avere tutte le piante che si desiderano, difatti quest’alberello, che vedete qui sopra, l’ho realizzato dapprima togliendo tutti i rametti che le crescevano nel tronco, poi usando un ferretto da fiorista ho adattato i rami così da darle forma, e tutti i rametti e foglie prelevate li ho messi in un altro vaso con terreno; ad oggi ho queste tre piante che vedete in foto.

Ha bisogno d’acqua almeno due volte alla settimana, il terreno deve essere umido.

La crassula è tossica per cavalli, cani e gatti, non particolarmente per l’uomo nonostante non sia commestibile.

Come avrete capito è una pianta molto facile da far crescere, come tutte le piante grasse più o meno, per cui non c’è molto altro da aggiungere.

Come sempre spero che questo articolo vi possa essere utile, se avete domande o volete lasciare un commento sarà molto gradito.

Alla prossima!☺♥

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: